Zefiro del Brancaleone

Erl Caius X Gaia del Brancaleone

Hd:C - Ed:1

Ch. Riproduttore

“In sette anni e mezzo hai riempito la nostra vita e il nostro cuore di amore e di gioia.
Eri unico, speciale, grande, eccezionale..eri bello come sole.
Sei stato capace solo di amarci e di regalarci un sorriso anche quando le giornate erano storte, hai avuto per noi un senso di devozione, di fedeltà e di rispetto totale.
Non hai mai chiesto niente, solo di stare con noi. Ci hai fatto entrare nel tuo mondo leale, sincero fatto di coccole, amore e eterna gratitudine e per noi è stato subito naturale, sin da quando ti abbiamo accolto nella nostra famiglia che eri un batuffolo peloso di otto chili, accudirti, coccolarti e farti crescere con lo stesso amore e dedizione che riservi a un figlio.
Perché tu eri il nostro figlio peloso. Tu eri e sarai per sempre il nostro Zefirino.
Quel brutto male ti ha portato via in modo fulmineo e fortunatamente l’hai combattuto solo per pochissimi giorni e ora che sei un angelo in paradiso, hai lasciato nella nostra casa e nei nostri cuori un vuoto incolmabile e un dolore straziante e indescrivibile.
Non c’è cosa che non ci ricordi di te. E’ un incubo addormentarsi, svegliarsi e non sentirti, non trovarti. Vivere senza di te è devastante. Ci manchi da morire, ci manca il tuo respiro, il tuo odore, i tuoi baci, il tuo calore, i tuoi gesti, le tue espressioni, il tuo contatto, il tuo affetto smisurato.
Solo il tempo ci consentirà di abituarci a non avere più la tua presenza nella nostra vita, ma noi non ti dimenticheremo mai, mai, mai.
Sarai sempre nei nostri cuori Zefirino. Riposa in pace.

Mamma, papà e Gianluchino.”

Zefiro